Il progetto Game for Tourism, la game jam voluta dall’Assessorato al Turismo della Regione Lazio, in collaborazione con Q Academy impresa sociale, nasce per rispondere all’esigenza di promuovere il territorio laziale attraverso una modalità idonea a raggiungere target più giovani valorizzando al tempo stesso le competenze e le capacità di giovani creativi.

A partire dal 10 settembre 2021 è stata lanciata una call per selezionare i partecipanti. La call è rimasta attiva fino al 7 ottobre 2021. Parallelamente è stata attivata una campagna social e redatto un comunicato stampa destinato a testate legate al mondo dell’innovazione digitale e del turismo.

Hanno aderito 39 persone, di cui 13 femmine e 26 maschi. 20 erano residenti nel Lazio, gli altri nelle regioni limitrofe (Toscana e Umbria). I profili erano così ripartiti: 6 Game Designer, 7 Coder, 12 2D/3D Artist, 3 Composer / Sound Designer, 11 Esperti di Turismo.

Fuori concorso hanno partecipato 15 studenti del quinto anno dell’Istituto Tecnico Superiore Luigi di Savoia di Rieti, 10 con indirizzo di studi informatico e i rimanenti con indirizzo turistico. Data l’inesperienza e la giovane età si è ritenuto opportuno dedicare a loro una sezione speciale che è consistita in un workshop di 48 ore al termine del quale hanno prodotto la demo di un prototipo di videogioco.

La game jam si è svolta dal 14 al 17 ottobre attraverso la piattaforma Discord.

thumbnail_instagram-stories.jpg

Prima di avviare la game jam è stato organizzato un brief ai fini di informare i partecipanti degli obiettivi della Game Jam secondo le strategie regionali in termini di turismo e delle modalità di realizzazione. Tale momento, realizzato online, ha visto la presenza dell’Assessora al Turismo, Valentina Corrado.

Il workshop con gli studenti dell’istituto reatino dal 22 al 24 ottobre, sempre attraverso la piattaforma Discord. La conduzione di entrambi gli appuntamenti è stata affidata a Steam Factory, team consolidato di artisti freelancer professionisti negli ambiti del game e visual development, specializzati nella creazione di giochi con tematiche sociali e culturali e nell’organizzazione di game jam.

L’output della Game Jam realizzato dai team partecipanti è stato un prototipo giocabile in lingua inglese di un videogioco completo con finalità di promozione del turismo e valorizzazione del territorio in cui, nonostante il tempo limitato a disposizione, fossero ben chiari l'elaborazione e lo sviluppo del tema attraverso l'ossatura della struttura di gioco.

A fronte degli esiti del lavoro svolto dai team partecipanti, la giuria composta da Gian Paolo Manzella per conto della Regione Lazio, Francesca Sereno per conto di Q Academy e Michele Lanzo ha decretato i tre team finalisti, con la seguente graduatoria:

  • 1° classificato il team Plumesoft con il progetto “Alien Roads Lead to”;
  • 2° classificato il team The Underground Figs con il progetto “Experior”;
  • 3° classificato il team Capibytes con il progetto “My Travel Agency”.

La premiazione è avvenuta sabato 6 novembre 2021 presso la Sala Fellini degli Studi di Cinecittà, durante il festival degli applied game Romevideogamelab.

A premiare i vincitori Valentina Corrado - Assessora Turismo della Regione Lazio che complimentandosi con i finalisti ha espresso l’intento dell’Assessorato di proseguire questo tipo di approccio nella promozione turistica del territorio laziale e di creare opportunità per la realizzazione dei videogiochi proposti durante la Game Jam.